Seleziona una pagina

Buongiorno e buon inizio settimana! Oggi vi presentiamo una nuova amica artigiana: Rosanna Fumero in arte ArteinSphera

Ciao Ross, benvenuta. Presentati ai nostri lettori?

Ciao a tutti, io sono Rosanna, ho 53 anni, e sono sempre stata “fuori dagli schemi”. Sono in Fvg  da 10 anni ma sono nata e cresciuta in provincia di Torino, Piemonte.
Sono amante della natura in ogni sua forma, della montagna, quella vera (non turistica), e vorrei tanto tornarci a vivere un giorno…

Nella mia vita ho due grandi amori: i miei pelosi, ho 2 cani e 5 gatti, sono la mia famiglia 
ed il legno in tutte le sue forme, dai boschi alle case in tronchi. 

Quando e come è nata la tua passione per il legno?

La passione per il legno è nata da bimba, osservando uno zio falegname che trasformava e creava oggetti ed in particolare, adoravo vederlo lavorare al tornio, trasformava un pezzo qualunque di legno in una creazione meravigliosa…una magia ai miei occhi accompagnata dal profumo del legno.

Questa tua passione è subito diventata un lavoro a tempo pieno?

Questa passione l’ho sempre portata con me, cercando di costruire oggetti per la mia casa, finché il richiamo del tornio si è fatto più forte.

Ho iniziato da autodidatta, dopo circa 6 mesi ho fatto un corso con un artista tornitore friulano che mi ha aperto nuovi orizzonti. Tanto esercizio, prove, errori e tantissimi trucioli, fino ad avere sempre più dimestichezza con questo mondo. Ma lavoravo come dipendente presso un’azienda, ed il tempo era sempre troppo poco per questa mia passione.

Alcuni mercatini poi mi hanno permesso di confrontarmi con il mondo, di vedere apprezzate le mie creazioni, fino a decidere che era il momento di dare una svolta alla mia vita!  Ora, da ormai quasi due anni lavoro solo con il legno…per cui posso affermare di essere riuscita a far diventare la mia più grande passione il mio lavoro.

Progetti prima o lascia che la tua creatività prenda il sopravvento?

All’inizio osservavo il pezzo di legno e lasciavo fosse lui a dirmi in cosa trasformarlo, donandogli nuova vita… Ora parto anche da un disegno, magari da qualcosa che ho sognato, da una linea vista in natura,  osservando una banale forma…e poi creo.

Che tipo di legno utilizzi e dove lo trovi?

Il legno che utilizzo arriva da boscaioli friulani, da passeggiate tra vigneti e boschi con i cani, da un amico che recupera legno vario da potature, a volte trovo legname da vecchie case in demolizione…

Che strumenti usi quotidianamente per lavorare il legno?

Il legno lo devo preparare…lo taglio con la motosega, sega a nastro, per poi passare alla lavorazione sul tornio, con le sgorbie in acciaio per sgrassare e creare l’oggetto voluto, un po’ di carta vetro, ed infine cera d’api e carruba per lucidare. 

Come ti sei sentita appena hai venduto la tua prima creazione?

La prima creazione venduta? Mi sono sentita al settimo cielo, è stata la mia prima vittoria in un cammino iniziato un passo alla volta ma del quale, ad oggi, sono molto fiera.

Lavori anche su commissione?

Certamente, lavoro anche su ordinazione.

Com’è iniziare un’attività artigiana in questi anni? Quali sono le difficoltà?

Per ora la mia attività è focalizzata su mercatini ed e-commerce, per gestire meglio i costi. La difficoltà principale è farsi conoscere, trovare la nicchia di clienti che sceglie le tue creazioni, l’handmade italiano,  e non l’oggetto anonimo fonte di produzione seriale e con materiali non naturali…

Mi incuriosisce invece…hai incontrato delle barriere ideologiche in questo settore in quanto donna?

Come donna, al momento non ho riscontrato grandi barriere ideologiche nelle persone che ho incontrato, soprattutto quando capiscono che so di cosa sto parlando. Forse è  più difficile nel web, perché manca il contatto diretto con il prodotto e con l’artigiano.

Lasciaci i tuoi contatti

Mi trovate su Facebook come Arte in Sphera e su Instagram sotto il nome: woodturningross.