Canva: cos'è, scopri le 5 funzioni nascoste - E_FACTORY
Seleziona una pagina

Nelle agenzie di comunicazione, è solito l’uso di diversi tipi di software dedicati alla grafica: uno dei più utilizzati, per chi non impiega programmi specifici come Photoshop o Illustrator, è Canva. Tanto utile, quanto diffuso e facile da utilizzare

Canva è un tool molto intuitivo, con cui si possono rapidamente creare e modificare grafiche personalizzate, ideale per i contenuti “visual dei social network. Un social media manager o un blogger conosce il valore di questo strumento, perché permette di avere un prodotto professionale in pochi passaggi, in maniera estremamente veloce.

Con Canva è possibile lavorare alla creazione di post, storie, flyer, loghi, biglietti da visita e molti altri progetti, senza dover rinunciare alla qualità degli elementi impiegati. Si potrà interagire attivamente con il vasto repertorio di foto, grafiche e video, potendone modificare, ad esempio, la saturazione, il contrasto, le ombre.

Nel marketing è diventato fondamentale lavorare con programmi di graphic design e di photo editing, perché i contenuti “visual sono una vera calamita per gli utenti dei social network. Sapersi destreggiare con questi strumenti farà fare un salto di qualità alla tua comunicazione. 

La bellezza di Canva sta anche nel fatto che è uno strumento gratuito, quindi utilizzabile anche da coloro che non sono professionisti del settore e che vogliono imparare a creare contenuti originali ed accattivanti. Ovviamente con la versione “Pro” a pagamento si è molto più liberi di spaziare e di interagire con il foglio di lavoro. 

Per capire come utilizzare Canva il modo migliore è quello di provarlo! Basta accedere al sito ed iniziare, registrarsi con la tua email ed iniziare a scoprire tutte le sue potenzialità.

E’ comunque importante sapere come utilizzare correttamente questo strumento, perché nel mondo social l’engagement si fonda su alcuni principi fondamentali, utili per rendere efficace il tuo lavoro creativo. 

CANVA – LE CINQUE FUNZIONI NASCOSTE CHE IN POCHISSIMI CONOSCONO

Una serie di “pillole” da parte nostra, per facilitarti ulteriormente l’utilizzo di questo strumento. 

  1. Draw: è la funzione “penna”, con cui è possibile disegnare manualmente o inserire scritte fatte a mano, un ottimo strumento per personalizzare le tue foto.
  1. Mailchimp: grazie a questa fantastica integrazione è possibile creare grafiche originali da utilizzare per Mailchimp, uno dei migliori software al mondo per le campagne di newsletter.
  1. Google Maps: ideale per l’organizzazione di eventi, con questa nuova funzionalità potrai aggiungere le mappe interattive di Google Maps ai tuoi progetti.
  1. Creazione grafici: puoi utilizzare questa integrazione per rappresentare con una infografica personalizzabile i risultati del tuo lavoro, ottimo per creare presentazioni. 
  1. Codici QR: aggiungendo un collegamento ad un sito web, Canva può creare il QR code da aggiungere al progetto. Le persone possono scansionare il codice QR per accedere al collegamento. 

E TU Hai mai utilizzato Canva? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti!

Seguici su